SMF 2018: grazie!

Ora è tempo di dire grazie.

Quest’anno è stata dura. La pioggia ci ha rallentati, ci ha spaventati, ci ha quasi fermati.
Già, quasi. Stavamo per perdere le speranze, eravamo stanchi, tristi, demoralizzati e stavamo per prendere la decisione più difficile: annullare il Sicinius Music Festival.

Poi ci siamo guardati intorno: c’era chi aveva macinato chilometri per essere lì e continuava a cantare e ballare in un angolo, incurante della pioggia e del freddo; c’era chi era già in fila, pronto a mangiare e bere con noi; c’era chi ha preferito uscire con ombrello e giacca e venire a portarci sostegno e contributo, piuttosto che restare in casa al caldo e all’asciutto; c’era un’unica stella sulle nostre teste.
Quello era il calore, quella era la forza di cui avevamo bisogno, quello era il Sicinius Music Festival. E allora abbiamo rischiato, abbiamo raccolto le energie, abbiamo deciso di andare avanti. Abbiamo smesso di piangere. Lo ha fatto anche il cielo su di noi e quell’unica stella è bastata a tenere ferme le nuvole fino all’alba.
Quindi ora è tempo di dire grazie.

Oggi più che mai, il Sicinius Music Festival siete voi.

GRAZIE a chi, come ogni anno, ci ha regalato tempo e lavoro per realizzare il festival;
GRAZIE a chi è partito da lontano per esserci, nonostante le avverse previsioni meteo;
GRAZIE a chi è venuto per la prima volta, GRAZIE a chi è tornato;
GRAZIE al nostro Paese, agli uomini e alle donne di Sicignano degli Alburni che non ci fanno mai mancare il sostegno, l’aiuto, la spinta ad andare avanti e migliorarci sempre. 
Dietro le spalle di 30 ragazzi c’è un’intera comunità che spera, soffre e sogna con noi. E siamo sempre più fieri di vivere in un posto colmo di bellezza, e non solo paesaggistica. La bellezza di sentirsi circondati dall’affetto e dal calore di un paese intero che non ci lascia mai soli.
Oggi più che mai, il Sicinius Music Festival siete voi.

SMF 2018 grazie

Lascia un commento